Sura CI. Al-Qâri’ah (La Percotente)

Pre-Eg. n. 30. Di1 versetti. Il nome della sura deriva dai verss.-3.

In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso.

1. La Percotente [1] ,

2. cos’è mai la Percotente?

3. E chi potrà farti comprendere cos’è la Percotente?

4. Il Giorno in cui gli uomini saranno come falene disperse,

5. e le montagne come fiocchi di lana cardata,

6. colui le cui bilance saranno pesanti [2]

7. avrà una vita felice [3] ;

8. colui che invece avrà bilance leggere,

9. avrà per dimora il Baratro [4] .

0. E chi potrà farti comprendere cos’è?

1. E un Fuoco ardente.


[1] «La Percotente»: uno dei nomi del Giorno della Resurrezione.

[2] Verss. 6 e 8 «bilance pesanti… bilance leggere»: di opere meritorie.

[3] «una vita felice»: nel Paradiso.

[4] «avrà per dimora il Baratro »:lett. «sua madre sarà il Baratro». Nella lingua araba, i termini ‘Umm e Abû (madre e padre) vengono usati anche in senso lato, per indicare l’origine di qualcosa, la sua appartenenza assoluta, ecc. (vedi III, 7 e la nota). In questo caso esprime il concetto che il dannato non avrà altra dimora che «al-Hâwiya» (il baratro, l’abisso).