Sura XCII. Al-Layl

(La Notte)

Pre-Eg. n. 9. Di 21 versetti. Il nome della sura deriva dal vers. 1

In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso.

1. Per la notte quando avvolge [1] [con le sue tenebre],

2. per il giorno quando risplende,

3. per Colui Che ha creato il maschio e la femmina.

4. Invero i vostri sforzi divergono [2] .

5. A chi sarà stato generoso e timorato

6. e avrà attestato la verità della cosa più bella [3] ,

7. faciliteremo il facile [4] ;

8. a chi invece sarà stato avaro e avrà creduto di bastare a se stesso

9. e tacciato di menzogna la cosa più bella,

0. faciliteremo il difficile [5] .

1. Quando precipiterà [nell’abisso], a nulla gli serviranno i suoi beni!

2. In verità spetta a Noi la guida!

3. In verità a Noi appartengono l’altra vita e questa vita.

4. Vi ho dunque messo in guardia da un fuoco fiammeggiante,

5. nel quale brucerà solo il malvagio,

6. che avrà tacciato di menzogna e avrà girato le spalle;

7. mentre ne sarà preservato il timorato,

8. che dà dei suoi beni per purificarsi,

9. che a nessuno avrà fatto un bene per ottenere ricompensa,

20. ma solo per amore del suo Signore l’Altissimo.

21. Per certo sarà soddisfatto [6] .


[1] Vedi nota a lxxxviii,.

[2] Alcuni tendono al bene, altri alla dannazione.

[3] «la cosa più bella»: la fede e l’attestazione che «Non c’è altro dio all’infuori di Allah e Muhammad è l’Inviato di Allah»; oppure il premio che otterranno coloro che avranno temuto Allah.

[4] Vedi nota a lxxxvii, 8.

[5] La via dell’iniquità e della perdizione.

[6] In questa vita dalla certezza del bene compiuto, nell’altra dal premio che riceverà dal suo Signore.